top of page

Parole di design: ricerca

Aggiornamento: 27 apr 2023

Una delle componenti fondamentali del lavoro di un designer è senza dubbio la ricerca.


Cosa significa fare una ricerca di design?

La parola “ricerca” deriva dal latino “circare” che tradotto in italiano significa “girare intorno”, termine al quale è stato aggiunto successivamente il prefisso “ri” che serve a intensificare ancora di più questa azione.

Quando si presenta un nuovo progetto sul quale lavorare il primo passo da fare è proprio fare una ricerca su tutto quello che si sa di quel progetto: eventuali lavori già svolti su quel tipo di argomento, gli studi fatti, eventuali fallimenti che hanno portato altri progetti simili a non vedere la luce, bisogna conoscere il budget di un eventuale cliente, il costo che può avere il progetto e se ne vale la pena produrlo ed eventualmente come produrlo, se attraverso un processo industriale, che comporta certi costi e una certa progettazione specifica, piuttosto che un processo artigianale dove solitamente i costi sono più alti ma con un’altrettanta qualità tecnica di maggior spessore.


I problemi che si possono porre all’inizio di un progetto sono davvero molti e bisogna essere capaci di individuarne il più possibile per poter progettare qualcosa di significativo, valido e innovativo: un designer che non fa ricerca non può essere in grado di progettare qualcosa, così come un professore di matematica non può pretendere che i suoi allievi facciano le equazioni prima di saper fare le addizioni: bisogna seguire un "metodo di lavoro" e questo è il punto di partenza di tutto il processo di progettazione.

La ricerca però non si limita ad essere la “testa” di un progetto, ma ci accompagna lungo tutto il processo: dal disegno tecnico a quello tridimensionale un progetto può cambiare decine e decine di volte, e spesso succede perché ci si rende conto che molti dei problemi nascono soltanto "durante" la progettazione. Ricercare significa mantenere la strada giusta da seguire per riuscire ad arrivare a una conclusione positiva del lavoro: bisogna tener conto di tutti i piccoli e grandi cambiamenti che quasi certamente si incontreranno durante la progettazione e valutare questi cambiamenti in base alla ricerca che si era fatta all’inizio, probabilmente molte cose saranno cambiate.


Ricercare significa conoscere, senza “conoscere” non esistono le basi per progettare.


Fammi sapere nei commenti cosa ne pensi di questo processo fondamentale per la progettazione, se ti sei mai trovato in difficoltà durante questo momento e come l'hai affrontato: non sempre la ricerca risulta semplice, anzi, molti si fanno intimorire dalla difficoltà degli argomenti o più banalmente dall’idea di non sapere da dove cominciare.

Se pensi che questo articolo possa aiutare altre persone allora non dimenticare di condividerlo sui social e mettere un like!

59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page